Swg srl

CONTATTI

«Non avrei mai aperto un’azienda se avessi dovuto lavorare solo con l’Italia». Così Febo Trasatti, socio con Tiziano Chiodin della SWG Steel Technology Srl e imprenditore che l’aria del mondo l’ha respirata e la respira.

IMPRENDITORE A 40 ANNI: RICERCA E INNOVAZIONE CONQUISTANO IL MONDO

Prima a Brescia, come responsabile dello sviluppo dei mercati in una realtà leader nella produzione di utensili da taglio e macchine segatrici circolari, poi come co-titolare di un’impresa fondata nel 2017: la SWG. «A quarant’anni ho fatto il salto», dice il quarantatreenne Febo mosso da una convinzione: «Dico sempre che c’è poco da inventare ma tutto da innovare. Sono partito da qui: nel mondo delle segatrici a disco, segatrici a nastro e degli impianti di taglio, nei quali opera la SWG, si usano macchine vecchie di venti o venticinque anni. Ci ho messo il naso, ne ho parlato con Tiziano, la vera anima meccanica e pratica di quest’impresa nata dalla sua pluriennale esperienza nel mercato delle lavorazioni, e siamo partiti. Con macchine che sono veramente il frutto della ricerca, della progettazione a tutto campo e dell’innovazione».

Nel mondo. Perché dopo soli quattro anni di vita, l’azienda di Oggiona con S. Stefano ha rivenditori in buona parte dell’Europa (Spagna, Portogallo, Germania, Inghilterra, Polonia), in Turchia e Algeria, in Ucraina e negli Stati Uniti. Anche l’Italia può dire la sua, ma «soprattutto nel campo degli utensili che si usano nelle isole di lavoro”.

«Non avrei mai aperto un’azienda se avessi dovuto lavorare solo con l’Italia». Così Febo Trasatti, socio con Tiziano Chiodin della SWG Steel Technology Srl e imprenditore che l’aria del mondo l’ha respirata e la respira.

IMPRENDITORE A 40 ANNI: RICERCA E INNOVAZIONE CONQUISTANO IL MONDO

Prima a Brescia, come responsabile dello sviluppo dei mercati in una realtà leader nella produzione di utensili da taglio e macchine segatrici circolari, poi come co-titolare di un’impresa fondata nel 2017: la SWG. «A quarant’anni ho fatto il salto», dice il quarantatreenne Febo mosso da una convinzione: «Dico sempre che c’è poco da inventare ma tutto da innovare. Sono partito da qui: nel mondo delle segatrici a disco, segatrici a nastro e degli impianti di taglio, nei quali opera la SWG, si usano macchine vecchie di venti o venticinque anni. Ci ho messo il naso, ne ho parlato con Tiziano, la vera anima meccanica e pratica di quest’impresa nata dalla sua pluriennale esperienza nel mercato delle lavorazioni, e siamo partiti. Con macchine che sono veramente il frutto della ricerca, della progettazione a tutto campo e dell’innovazione».

Nel mondo. Perché dopo soli quattro anni di vita, l’azienda di Oggiona con S. Stefano ha rivenditori in buona parte dell’Europa (Spagna, Portogallo, Germania, Inghilterra, Polonia), in Turchia e Algeria, in Ucraina e negli Stati Uniti. Anche l’Italia può dire la sua, ma «soprattutto nel campo degli utensili che si usano nelle isole di lavoro”.

Leggi il resto dell’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *